Bellissima e ispiratrice: la pop-star Taylor Swift è la nostra Donna del Mese

B-mag

E’ la stella americana per eccellenza degli ultimi anni, la pop- star più amata dai teenager e non solo: stiamo parlando di Taylor Swift, l’artista che ha saputo accorciare le distanze tra generi musicali e che, con le sue canzoni e i suoi discorsi, è in grado di ispirare e incoraggiare milioni di ragazzi, negli Stati Uniti come nel resto del mondo. Ed è proprio per la sua forza e il suo ruolo di “musa ispiratrice” delle nuove generazioni, oltre che per il suo indubbio talento, che abbiamo deciso di eleggerla “Donna del Mese”.

Sono sue, ad esempio, le parole utilizzate per il battage promozionale dell’evento musicale più atteso dell’anno, i Grammy Awards 2017: “Ci saranno sempre persone che cercheranno di rovinare il tuo successo o prendersi i meriti per la tua fama o i tuoi risultati, ma se ti concentri sul lavoro e non lasci che quelle persone ti mandino fuori rotta, un giorno quando arriverai dove sei diretta ti guarderai intorno e saprai che sei stata tu e le persone che ti amano a farti arrivare lì.” La star aveva ringraziato così il pubblico e l’Academy lo scorso anno per il premio destinato al suo ultimo disco, decretato Album dell’Anno e le sue parole sono state ora trasformate nello script del nuovo video promozionale dell’edizione 2017, rilasciato martedì 31 gennaio. Un vero inno al women power, un discorso particolarmente ispirato che incita le giovani generazioni a sognare in grande e a non arrendersi di fronte ai soprusi. Proprio dei giovani talenti interpretano le sue parole nel video, trasformandolo in un vero inno femminista. E certamente un po’ lo è, visto che Taylor Swift non ha esitato a dimostrare il suo supporto nei confronti del movimento che negli Stati Uniti sta spingendo centinaia di migliaia di donne a scendere in piazza per protestare contro le politiche retrograde sui diritti civili del neopresidente Donald Trump. Dalla “Women's March”, una delle più grandi manifestazioni nella storia dell'America alla quale hanno partecipato anche decine di celebrità, fino alle dimostrazioni di piazza degli ultimi giorni, Taylor Swift interpreta in pieno il sentimento che accomuna star della musica e giovani generazioni, trasformandosi in una paladina dei diritti delle donne.

D’altra parte, di certo la credibilità non le manca: nata il 13 dicembre 1989 a Reading, nel sud della Pennsylvania, ha sempre saputo di volere diventare un’artista e niente e nessuno ha potuto arrestare la sua corsa. Appassionata di musica da sempre, ha iniziato a capire che la sua strada era proprio questa a soli 10 anni quando, facendo teatro, si accorse che le sue parti preferite erano quelle dove poteva cantare. Con il trasferimento a Nashville arrivarono i primissimi successi: dopo essere stata la più giovane artista di sempre messa sotto contratto come cantautrice con la Sony Publishing, nel 2006 pubblica il suo primo album in studio, e, con oltre cinque milioni di copie vendute, rimane nella classifica statunitense per 275 settimane. Nel 2008 pubblica “Fearless”, l’album che l'ha portata alla ribalta in tutto il mondo, grazie anche al singolo “Love Story”, che diventa la canzone country più venduta della storia. Nell'ottobre 2014 pubblica il suo quinto album, “1989”, che ad oggi ha venduto 10 milioni di copie nel mondo, a cui fa seguito il “The 1989 World Tour”, documentato in un film in esclusiva per Apple Music. Agli MTV Video Music Awards del 2015, Taylor Swift è stata l'artista più nominata, con 13 candidature, e la più premiata, ben 4 statuette, inclusa la categoria Video dell'anno per “Bad Blood”. Nel 2016 il video del singolo “Blank Space” è il quarto più visualizzato su YouTube al mondo e, nello stesso anno, Forbes la incorona “celebrità più pagata del mondo” con 170 milioni di dollari guadagnati nell'ultimo anno.

Che altro aggiungere? Considerando che Taylor ha solo 28 anni, questi sono probabilmente solo i suoi primi, incredibili successi e ci auguriamo che la sua forza, il suo talento e la sua musica possano continuare a essere d’ispirazione a tante giovani donne brillanti ed energiche come lei! Brava Taylor!